Bulimia e ansia

 Motivi della consultazione

Bulimia  da un mese: ha preso 8 chili.
Non riesce a controllare la voglia di mangiare.

Storia

La paziente , 50 anni, da alcuni anni e ha subito molti traumi affettivi tra cui la morte del marito 5 anni fa.
Da sempre ansiosa in terapia con anti depressivi e ansiolitici.
Insonnia grave nel senso che per dormire prende ipnotici  a dosaggio triplo del normale.
In particolare, però, non è successo niente prima  di un mese fa  che abbia  potuto scatenare la malattia.
Bisogna precisare che  di episodi di bulimia ne ha sofferto anche altre volte nel passato sempre  in periodi caratterizzati da riacutizzazione della sintomatologia ansiosa.

Terapia

·         CV15, Jiu Wei

·         ST40, Feng Long

·         SI18, Quan Liao (dalla seconda seduta)

Andamento clinico

Come sa chi la letto la  dispensa SIdA su “Agopuntura ed eccesso alimentare” , CV15 + ST40, sono i punti consigliati nella terapia per una fame ansiosa.  Dopo la prima seduta racconta che va poco meglio (forse per farmi contento) perché di fatto ha preso un altro chilo di peso.
Alla seconda seduta aggiungo SI18.
Il risultato è spettacolare.  Scomparsa della voglia irrefrenabile di mangiare a cominciare dalla sera stessa. La paziente si è sottoposta solo tre sedute di agopuntura.
Oggi a distanza di 3 mesi : miglioramento dell’insonnia di cui soffre da anni, ma la bulimia è scomparsa e  la paziente ha perso 6 chili.

Discussione

E’ chiaro che il punto SI18 è stato determinante per la risoluzione del caso. Ma perché?
La risposta è venuta fuori nell’ultima riunione di studio della SIdA (due giorni fa)  sui punti del meridiano principale del Piccolo Intestino.
Sembra che SI18 abbia la funzione di “regolare”, “bilanciare”  tutti gli orifizi della testa nel senso di equilibrare gli eccessi e i difetti. Ma soprattutto che agisce sui problemi degli orifizi quando la causa è
il Fuoco  vuoto cioè Fuoco  che viene da un vuoto di Yin. Se ricordiamo bene, infatti, uno dei sintomi caratteristici del vuoto di Yin è il rossore ai pomelli che è la zona dove si trova il punto SI18.
Forse anche questo sintomo è simbolico perché dei tanti vuoti di Yin  che ho trattato non ho visto mai i famosi pomelli rossi!
Il vuoto di Yin, oltre che dai famosi eccessi sessuali (che io penso sia lo stress), le gravidanze ravvicinate, le malattie croniche,  può essere  causato da eccesso cronico di desideri o di emozioni.
Ciò che suggestivamente è venuto fuori dalla riunione è che il punto ST40 era consigliato per la terapia da ansia cronica nella scuola della terra di Li Dong Yuan nel trattamento proprio del vuoto di Yin causato dai “5 ladri” cioè l’eccesso di desideri.

Li Dong Yuan consigliava di trattare il Fuoco vuoto con:

·         Il secondo triangolo  PC6, CV13, per aprire il Cuore

·         BL3, BL4,  per il fuoco che brucia la testa

·         BL39, punto He speciale  del San Jiao.

Lo stesso autore consigliava punti particolari per trattare il pensiero ossessivo:

·         KI9,                        rabbia

·         ST40,                     ansia

·         LU3, KI6,             tristezza

·         LR1,                       preoccupazione

·         KI4,                        paura

Quindi casualmente avrei trattato ST40 per l’ansia (secondo Li Dong Yuan) e SI18 come punto che comanda il Fuoco vuoto che “brucia” gli orifizi.

Jeffrey Yuen recita (non a caso è un monaco):

“SI18 , Quan Liao, si trova al centro degli organi di senso della testa. E’ il punto di riunione dei MTM Yang delle gambe, questi sono i meridiani che ci attivano , ci fanno muovere verso quello che vediamo, odoriamo, sentiamo e che potremmo voler mangiare , e SI 18 è nella guancia , al suo centro. Quando vi è  yin deficiente, possiamo avere  acufeni , visione offuscata , vampate , debolezza degli orifizi. SI18 è il maggior punto di sollievo per gli organi sensori, per stanchezza eccessiva degli occhi da studi , per eccessivo bisogno di ascoltare. Ha molto a che vedere con la cognizione. E’ controindicato l’uso su SI18 della moxa perché asciugherebbe i fluidi indirizzati verso gli orifizi…..….Eccesso di desideri…”

 Conclusione

Se è vero quanto abbiamo detto per questo caso clinico si  potrebbe dedurre  che anche altre pulsioni fuori controllo degli organi si senso, non ultimo il fumo, si potrebbero trattare con il punto SI18 associato ai punti citati in base alle emozioni croniche che ci riferisce il paziente.

Esempio

·         Bulimia (bocca) + Irritabilità e collera cronica: SI18, LR9

·         Dipendenza da videogiochi (occhi) + Tristezza cronica: SI18 , LU3

·         Etc.

Io farò altre sperimentazioni ma aspetto vostre conferme o smentite. Grazie.

 

 

 

 

Il vento del sangue

Motivo della consultazione

Ragazzo di 16 anni viene in studio per tic e movimenti muscolari involontari della testa e delle braccia, irritabilità e frequenti episodi di collera.

Balbuzia, frequenti sospiri profondi,  onicofagia.

Grande preoccupazione ed ansia  prima di un’interrogazione a scuola o prima di un compito in classe. Ansia da prestazione.

Sudorazioni al palmo delle mani e ai piedi nei momenti di tensione.

Dorme, non ricorda i sogni.

Il tutto è iniziato  due anni fa in seguito ad un trauma emotivo causato dalla morte del fratello.

 

Diagnosi

·         Deficit del Chong Mai –Mare del sangue.

Terapia

·         BL11, Da Zhu (grande navetta)

Andamento clinico

Tutta la sintomatologia è migliorata dopo la prima seduta.

Il ragazzo, dopo la 4° seduta,  pur rimanendo un po’ ansioso  non si preoccupa più per la scuola, non più movimenti muscolari né balbuzie o sospiri  ma soprattutto non sudore al palmo delle mani e dei piedi. (E’ la prima volta dopo 25 anni che riesco ad agire su questo sintomo!).

L’onicofagia rimane invariata.

 

 

Appunti su BL11.

Nome principale: Da (grande) Zhu (navetta)

Nomi secondari:

·         Bei (dorso) Shu (trasportare)

·         Bai (cento) Lao (pienezza)

 

BL11, secondo Jeffrey Yuen, è un importante punto di riunione dei meridiani di San Jiao , Piccolo Intestino e Vescica Biliare.

Secondo il Nan Jing è relazione con l’Osso. E’ il punto da dove può emergere in superficie ciò che è localizzato  a livello delle ossa  ma anche punto in cui le cose penetrano a livello delle ossa, nella costituzione a partire dai meridiani che incrocia.

Ad esempio un Fattore Patogeno (Xie) importante che il  Grosso Intestino  non è in grado di risolvere ed eliminare viene mosso verso il SI12 dove è messo in latenza nelle articolazioni.

In questo caso potremmo utilizzare BL11, in virtù del legame articolazioni-ossa. Potremmo fare coppettazione su SI12 e BL11 per spingere la patologia via dalla colonna verso l’esterno. Se la patologia è penetrata così in profondità è probabile che ci sia un sottostante deficit di Qi di Polmone, troveremo allora facilmente il punto BL13, Fei Shu,  in deficit.

Nel caso specifico potremmo pensare che il vuoto del Qi di Polmone sia stato causato dalla perdita del fratello, dalla separazione.

Abbiamo detto che secondo il NJ è punto Hui delle ossa, ma per il L.S. al cap. 33 BL11 è il punto Shu superiore del Chong Mai-Mare del Sangue. (I punti Shu inferiori  sono ST37 e ST39).

 

Quando c’è calore nel sangue questo può raggiungere il Cuore. Quando un’emozione non viene eliminata (cioè trasformata in sentimento nel senso di prenderne coscienza), inizia ad essere colpito il sistema dei visceri con lo sviluppo di parassiti, Gu. Il calore (emozione) nel sangue attraverso la sua circolazione-diffusione libera il Vento e può causare anche forti dolori muscolari o contratture involontarie, tic. E’ interessante notare come nel L.S. cap. 33 i punti Shu  inferiori sono i punti ST37 e ST39 che sono i punti mare (he)  per gli intestini.  Questo ci fa capire che quando le cose vanno nel sangue a BL11, poi vanno negli intestini per essere eliminati.

Insufficienza di sangue vuole anche dire insufficienza di esperienza, poiché il sangue è il contenitore delle esperienze di conseguenza nell’insufficienza di sangue la  consapevolezza, il  livello di metabolizzazione delle esperienze è pure insufficiente.

Discussione

In pratica lo shock (emozione importante) subito dal ragazzo ha sviluppato calore nel sangue e si è liberato il Vento (balbuzie, tic, spasmi muscolari). Il lutto, la separazione, ha colpito anche il Polmone che è stato incapace di abbassare la Wei Qi agli intestini per eliminare il trauma ed ha cronicizzato la malattia. Si sono formati i cosiddetti Gu ( parassiti) che sono la causa di ansia e attacchi di collera.

Il caso clinico è interessante perché scopre un aspetto del Chong Mai  che viene spesso dimenticato: la sua funzione di “Mare del Sangue”

 

Dr. Dante De Berardinis

 

La forza di espressione del Cuore

Donna di 59  anni

Motivo consultazione

S. ansioso –depressiva

La paziente soffre  di depressione da sempre, si sente disorientata, non riesce a imporre la sua volontà e si trova  spesso a fare cose che non vorrebbe fare. Non riesce ad affermare la propria volontà in nessun campo: nella famiglia è costretta dalla madre; nel lavoro  si sente oppressa dai colleghi. L’aspetto affettivo è “un disastro” e ogni volta che incontra qualcuno si sente sfruttata e poi non è mai riuscita a concretizzare una storia.

Si sente continuamente oppressa da sensi di colpa per una pregressa interruzione volontaria della gravidanza ma anche per molte altre cose.

Disorientamento affettivo: si sente attratta a volte dagli uomini altre volte dalle donne.

 

Altri sintomi

      ·        Emorroidi,

·        Astenia

·        Menopausa chirurgica : istero-ovariectomia per fibroma

Diagnosi

·        Eccesso di protezione del Cuore da parte del Ministro del Cuore

·        Dai Mai nella sua funzione di “ consolidamento”

Terapia

 

·        PC 3, Ht 7

·        GB 37, GB 27

Andamento clinico

 

Lieve miglioramento della sintomatologia già dalla prima seduta e dalla seconda racconta che riesce finalmente a fare ciò che vuole, non più astenia. Per la prima volta ha capito cosa significa il sentirsi felice.

Dopo quattro sedute si sente un’altra persona, aumento dell’autostima, riesce vedere e giudicare meglio.

Discussione

 

Sappiamo che il Ming ( progetto di vita) depositato nel Ming Men viene nascosto nel Cuore e nel piccolo Shen. Il Cuore cerca di affermare la propria identità e il Ministro del cuore ha il compito di difendere il Cuore affinché il processo possa avvenire.

A volte succede che il Ministro del Cuore pecchi di eccesso di zelo, “difende troppo” tanto da opprimere il Cuore non permettendo la sua normale espressione e rivelazione del suo progetto nel tempo. In questo caso la paziente è stata bloccata dal “senso di colpa” per l’interruzione di gravidanza e questo ha dominato e condizionato tutta l’espressione del Cuore. Il senso di colpa viene dal non sentirsi in linea con i propri antenati  nel fare i conti con la propria morale (Zong Qi).

In questo caso , per permettere alla paziente ripartire con la propria vita, si consigliano la coppia: PC 3, Ht 7.

Per capire la funzione di questa coppia riportiamo un brano della lezione di Jeffrew Yuen per il trattamento delle dipendenze:

 

“Settima coppia PC 3- Ht 7

PC 3, Qu Ze, nel suo nome vi è la nozione di fango, come una combinazione di terra e acqua (come metafora per creare qualcosa), può essere rappresentato in termini di argilla. Un materiale malleabile. Con PC 3 si ha l’opportunità  di ricostruirsi, ricrearsi, dà l’abilità a ricrearsi e  ridefinire la propria anima. E la vita è proprio questo, una “costruzione” di se stessi. Creiamo sia la nostra apparenza sia quello che vogliamo essere. Sono persone che non hanno seguito la propria natura per cause esterne (famiglia, società) o interne (morale, Zong Qi). La persona è agitata perché non riesce a riprendere il proprio cammino. Sono persone che hanno avuto problemi con la madre per cui hanno cercato qualcosa di simile per compagna; la stessa cosa se i problemi ci sono stati col padre.

 PC 3 è la capacità di ridefinirci che patologicamente si manifesta con disturbi della personalità: una persona che non vuole essere una cosa e diventa un’altra (in modo patologico). Con PC 3 abbiamo accesso al nostro vero Shen. Se ci si ridefinisce veramente,  il nostro Shen cambierà.

Ht 7,Shen Men,  calma lo Shen.”

 

Compromissione del Dai Mai

In questa paziente si rende evidente una  concausa importante che  non permette espressione del Cuore e  della sua vera natura: la mancata “forza di espressione”.

La forza di espressione del cuore è data da una parte dal Chong Mai che si manifesta con i meridiani Du Mai e Ren Mai, ma soprattutto dal Dai Mai che ha la funzione di “vettorizzare” le forze della persona verso uno scopo.

Quando vogliamo trattare il Dai Mai per questa funzione che chiamiamo di “consolidamento”, non dobbiamo (secondo noi) trattare il punto chiave classico GB 41 che , come punto Shu, attiva la sua funzione di eliminazione ma il punto di apertura antico GB 37. Ora GB 37, Guan Ming,  è in punto Luo che permette di illuminare la vista per vedere dove dobbiamo andare nella nostra vita, quale direzione prendere (per questo il percorso del Luo si dirige verso il piede). Una volta che è chiaro dove andare allora possiamo riunire le nostre forze  (muscolari ed emozionali) verso quella direzione che corrisponde, simbolicamente,  alla nostra salita lungo il Du Mai. Il punto che sembra avere questa funzione e GB 27, Wu Shu (5 pilastri  che potrebbero essere le 5 emozioni al servizio della sopravvivenza).

L’astenia, in questo caso, poteva essere l’espresione di energie disperse e non utilizzate nella maniera giusta.

Le emorroidi sono il segno di una salita difficoltosa  lungo il Du Mai.

 

Dr. Dante De Berardinis

 

 

 

Desiderando il futuro

Motivo della consultazione

Ansia e palpitazioni.

Analisi del sintomo

Paziente di ventisette anni.

L’ansia caratterizzata da oppressione toracica e palpitazioni è iniziata otto anni fa, apparentemente senza motivo, all’età di 19 anni.

 Nella sua vita voleva fare altre cose e aspirava a costruirsi una casa ma adesso, per ragioni economiche, è costretto a lavorare e vivere col padre. Eccesso di riflessione e pensieri con preoccupazione costante per il futuro: non vede alcuna possibilità di cambiare la propria vita e realizzare le sue aspirazioni. Dispnea ansiosa.

Altri sintomi

Cervicalgia con dolore che s’irradia alla testa verso l’occhio e alle spalle a volte a destra a volte a sinistra. Due o tre episodi al mese.

Lombalgia.

Bruxismo

Parodontite

Diagnosi

·         Deficit della funzione ministeriale del fegato

Terapia

·         You Men, (Ki 21)

Andamento clinico

Peggioramento in contemporanea della lombalgia e della cervicalgia subito dopo la prima seduta per tre giorni. A differenza delle altre volte, quando i dolori erano sempre separati, il paziente racconta che poteva respirare liberamente senza la sintomatologia ansiosa.

Dopo quattro sedute: i dolori sono scomparsi e si sente molto meglio con l’ansia; non palpitazioni né oppressione toracica.

Discussione

You Men può essere tradotto come “porta del buio, dell’oscuro”.

Il suo secondo nome è “ Shang Men”, porta dell’alto, superiore (aspirazioni?).

Il cap. 8 del So Wen  parla della funzione ministeriale degli organi cioè della funzione che gli organi svolgono come ministri del Cuore che è l’imperatore. Per il fegato si dice che:

“Il fegato è il generale d’armata che pianifica i piani della battaglia”.

Sappiamo anche che il fegato è legato all’occhio e alla vista.

Quando una persona non riesce a programmare la sua vita, non riesce a “vedere” una possibilità di realizzare le proprie aspirazioni, vede il “buio” nel proprio futuro, è il segno di un deficit della funzione ministeriale del  fegato.

Il secondo nome “porta dell’alto” (forzando un po’ a mano) potrebbe far riferimento a tutti questi sintomi in alto con cervicalgia, bruxismo e parodontite tutti segni di risalita del Qi e del calore verso l’alto. Il termine SHANG si può tradurre anche superiore, salire, elevarsi, e quindi potrebbe indicare ancora una volta il problema dell’impossibilità di programmare per sé qualcosa di meglio per il futuro.

Ki 21 tratta la funzione ministeriale del fegato poiché è un punto del Chong Mai (mare del sangue e mare dei 5 organi e dei 6 visceri) e , come tale, “ricarica” a partire dal “mare del sangue” il sangue del fegato.Il sangue è la dimora dello Shen per cui cura le turbe dello Shen in relazione con il fegato:  pianificare il futuro.

Bisogna precisare che, nella prima seduta quando ho scoperto l’addome per la ricerca del punto, ho notato una grossa cicatrice nella zona epigastrica conseguenza di un intervento ghirurgico (da neonato) per spasmo del piloro. Il piloro, in medicina cinese, viene chiamato You Men.

Dante De Berardinis

Avviso: se non vi arriva le news di avviso di un nuovo post, è possibile che il vostro indirizzo sia stato cancellato dal proviter. Se volete ricevere di nuovo la news vi consiglio di rifare l’iscrizione al blog. Grazie 

Superare le tappe della vita

Uomo di 45 anni , celibe.

Motivo consultazione

Ansia, depressione, insonnia. Non fiducia in se stesso e scarsissima autostima. Crisi di pianto senza motivi apparenti.

Storia clinica

Da piccolo si è sentito rifiutato dalla madre perché, secondo lui, è stato concepito con un uomo che non amava ma che anzi odiava. Si lamenta di tutto e di tutti. La colpa del suo malessere,  sempre secondo lui, è della gente che non lo capisce, dei vicini di casa, dei colleghi di lavoro, “del governo”.

Il paziente che da sempre è stato un po’ ansioso , racconta che tutto si è scatenato quando , per motivi di lavoro, si è trasferito a Perugia  20 anni fa.

Si sente sfortunato! Vive da solo e non si è mai adattato al nuovo ambiente. Rifiuta gli antidepressivi e in questi anni è stato curato sempre con medicine alternative che vanno dall’omeopatia alla medicina ayurvedica, dall’osteopatia alla fitoterapia e anche con agopuntura ma senza alcun risultato. E’ costantemente in psicoterapia ormai da molti (troppi!) anni

Seguendo le indicazioni del suo terapeuta che gli ha consigliato di ritrovare i suoi amici e parenti, è recentemente tornato a lavorare nella sua zona di origine, ma neanche questo trasferimento ha avuto effetto positivo.

Non abita nella stessa casa dove abitava da è piccolo per cui spesso torna a trovare suo padre per “ricaricarsi”.

Diagnosi

·         Yang Qiao Mai

Per capire la tipologia dei soggetti  Qiao Mai riportiamo un brano dalla nostra dispensa sui meridiani ( Jing Luo Mai):

“Il corpo  che cambia, che invecchia, è molto legato alla nostra interazione col mondo. I modi con cui vediamo il mondo ci aiutano a capire noi stessi: ciò è simboleggiato dai Qiao, lo Yang Qiao simboleggia come noi vorremmo che il mondo fosse. Se vogliamo che sia diverso ci ribelliamo e questo Qi ribelle si manifesterà con epilessia, molti movimenti e convulsioni che sono i sintomi di Yang  Qiao. I canali Qiao sono strettamente legati agli occhi e dicono molto sul modo di guardare il mondo e se stessi:

·        Yang Qiao ((tallone o ponte) esprime  il modo con cui ci si pone di fronte al mondo.

·        Yin Qiao è il modo con cui ci si pone di fronte a se stesso.

Nel momento in cui rifiutiamo di guardarci allo specchio, di confrontarci con noi stessi siamo molto depressi e desideriamo dormire (sintomi dello Yin Qiao). Occhi pesanti e astenia sono i sintomi dei Qiao e non solo in senso fisico.

Chi ha un problema di Yin Qiao potrebbe avere una stima di sé molto bassa, non si sente  mai all’altezza della situazione, pensa di non meritare.

Per non guardarsi allo specchio lo si può buttare via oppure metterlo nell’armadio per non usarlo e questo secondo meccanismo  corrisponde al Dai Mai .

I soggetti con problemi Qiao Mai sono  rigidi, mal impiantati sui loro piedi, sul loro bacino, sul loro centro (Cuore) ,ossessionati. Non sposano lo yin con lo yang, il maschile con il femminile.

Sono individui radicati alla terra di origine e stanno malissimo o vanno incontro a patologia anche gravi quando sono costretti ad abbandonare la terra dove sono nati. Spesso i loro disturbi compaiono all’improvviso in modo anche violento quando si allontanano dal luogo di nascita.

Il Dr. Di Stanislao spiega che sono soggetti che appaiono spesso sospesi tra cielo e terra come fossero in continua oscillazione fra la più assoluta spiritualità e la più cruda materialità  come il cibo e il sesso. Il paziente con turbe Qiao soffre di questo conflitto perché è come se non riuscisse a “sollevarsi sulla punta dei piedi per guardare oltre l’orizzonte”(traduzione letterale dell’ideogramma Qiao) e quindi decidere (GB 20).(vedi percorso del meridiano).

E’ curioso , desideroso di sapere  e vuole guardare oltre i limiti , sente l’esigenza di esplorare e di conoscere  la verità profonda delle cose .

Questa curiosità può essere  anche una curiosità  estremamente pratica  o intellettuale ,non importa ,  il segno fondamentale  è che  incredibilmente desideroso di sapere .

Altra caratteristica di questi soggetti  che hanno cura di tutti i loro processi ritmici  naturali , controllano   tutti i tempi yin e yang ( inspirazione  ed espirazione , mestruazione ,  sonno ).

Nei QIAO  questa distimia  è più spesso psicologica ed interiore , appartenente  più ai propri ritmi circadiani  che  di adattamento all’ambiente  ( Wei Mai) .

Spesso il problema più frequente in loro è proprio l’ IRRADICAMENTO  ed è per questo che hanno bisogno della loro terra di origine  è come se questa desse loro il senso di  ancoraggio che  non hanno.”

Andamento clinico

Dopo 4 sedute con BL 62, BL 59, BL 1, non vi è stato nessun miglioramento della sintomatologia.

Eppure sembrava proprio un problema  Yang Qiao Mai!

Poi ho trattato altri punti  ( di cui non dico i nomi per pudore) per altre  sedute ma  senza nessun risultato.

Cambio di terapia

Alla 10° seduta volevo sospendere il trattamento per motivi “etici” ma il paziente ha insistito  per continuare.  Riprendo, allora, l’interrogatorio a cominciare dall’inizio. Durante la chiacchierata viene la sensazione che il paziente psicologicamente sia ancora un bambino come se non abbia superato le varie porte della crescita (come insegna il Dr. Kespi).  I punti “porta” ,sempre secondo il Dr. Kespi , sono degl’ostacoli  fisiologici  che devono essere superati  nel corso dell’esistenza per diventare adulti fisicamente e spiritualmente ; sono punti che competono il  percorso dello Yang Qiao Mai.

Terapia

·         BL 61, porta dei talloni , prima tappa della crescita somatica e psicologica

·         GB 29, porta delle anche, governa il passaggio adolescenziale

·         Si 10, porta delle spalle dove l’uomo diviene adulto, pienezza, conoscenza, amore.

·         GB 20, non è un punto porta ma è stato usato in quanto punto dello Yang Qiao Mai che induce un cambiamento della persona (punto vento).

Andamento clinico

Dopo una seduta il paziente  dorme per la prima volta dopo tanti anni, meno ansioso.

Alla seconda seduta racconta di essere andato ad una riunione di un gruppo religioso ed è rimasto affascinato e che ha ripreso a sperare e a “riprendere in mano la sua vita”.

 A partire da quest’ultima esperienza si può affermare che i punti porta sono utili quando ci troviamo di fronte a persone che psicologicamente non hanno superato i passaggi obbligatori della vita: sembrano adolescenti in età adulta (GB 29) ;

Se dai  commenti  verranno fuori colleghi interessati  nei prossimi post parleremo in dettaglio dei punti porta.

Dante De Berardinis

Sangue di donna

Una paziente racconta cosa è successo durante una seduta di agopuntura.

 

Alba Adriatica, 04/11/2009

 

…All’improvviso è iniziato a salire dalla pancia un calore, una forza, un’energia fino alla gola, come un’onda… il cuore palpitava, ero disorientata… questa forza prendeva il sopravvento, mi procurava spasmi alla gola e mi faceva contrarre il corpo… ero spaventata, confusa e arrabbiata perché mi ritrovavo di nuovo a combattere con quel “mostro” (il panico) che pensavo di aver sconfitto… Non sapevo gestire quei momenti… “gli esercizi” non funzionavano… volevo che mi toglieste gli aghi per non soffrire ancora… Poi ho provato a distrarmi, a “buttare” gli occhi fuori di me e momenti di quiete si alternavano alle “ondate”… Non mi riuscivo a rilassare… avrei dovuto ricordare che in “quegli attimi” più provi a rilassarti e più non ci riesci… Ho continuato a resistere dandovi fiducia fino a quando le carezze sulla pancia di… (massaggiatrice Tuina)  scorrevano come un fiume “in piena” di sensazioni, ricordi, tristezza, dolore, sofferenze…il mio cuore piangeva… Ero stanca, stanca di soffrire, stanca di stare male, di provare quelle sensazioni e di combattere le “ondate”… Ho pianto come una bambina… sentivo freddo… sempre di più e agli spasmi si accompagnavano brividi in tutto il corpo… Ero infastidita dal cambio degli aghi…(poi spiegherò quali punti avevo cambiato) non volevo essere sotto il controllo di qualcosa che non potevo controllare… Poi ho sentito aprirsi una porta dentro la pancia in cui entrava calore…(avevo trattato il Bao Mai) In quel momento volevo guardare in faccia quel “mostro”… Non ne avevo più paura… i brividi si cominciavano a sciogliere… sentivo meno freddo…Ho pianto di liberazione. Avevo ancora gli spasmi… ma come se fossero ultimi sussulti, strascichi, piccole onde dopo la “tempesta”… Desideravo chiudere gli occhi e dormire un po’… Non mi sentivo di guidare per tornare a casa, avrei voluto che mi venisse a prendere mio marito, ma forse lui non avrebbe capito quel mio stato d’animo, questa esperienza, questa prova… Ho pensato fosse meglio spiegare tutto a casa con calma… lui è scettico nei confronti di ciò che non conosce… Sono uscita dallo studio disorientata, con la testa leggera… con le mani impacciate, con i sensi intorpiditi… Ho telefonato ad un’amica, nonostante continuassero le piccole “ondate”… a un certo punto sembravano aumentare, ho interrotto la telefonata, volevo solo andare a casa… Come ho visto mio marito, l’ho abbracciato e ho pianto di nuovo… Naturalmente non capiva e si preoccupava, ho provato a spiegare e raccontare… mentre continuavo ad avere ancora freddo e a ingoiare per i piccoli spasmi… Lui si è preoccupato maggiormente, pensando che non si può uscire da uno studio medico in uno stato peggiore di come si è entrati… Ho preferito preparare la cena e tornare alla quotidianità, mi sono calmata, riscaldata, gli ho parlato con più chiarezza e ci siamo fatti un po’ di coccole…

A tavola non avevo appetito, però ho mangiato per non farlo preoccupare (io non salto mai un pasto!)… avevo nausea, indolenzimento allo stomaco, il sapore amaro in bocca… ancora qualche piccolo spasmo e bisogno di ingoiare e poi una sensazione strana nel basso ventre, degli spasmi anche lì… Mi sentivo come se mi fosse passato qualcosa addosso… spossata, disorientata, stanca, assonnata… un po’ malinconica… Ora mentre scrivo ho solo voglia di riposare, di addormentarmi nel mio dolce nido!

                                        Buona notte!

 

P.S. Mi è tornato l’appetito con la torta di mele che ho preparato stamattina!

 

La pz mi aveva consultato perché affetta da endometriosi che durava da 5 anni e, per tale motivo, aveva già subito un intervento chirurgico due anni prima.

Riferiva dolori mestruali violenti, lombalgia, palpitazioni, pregressi episodi di attacchi di panico (circa 6 anni fa).

Nella prima seduta avevo punto:

  • Li 15
  • Lr 5
  • CV 7
  • Ki 14

L’endometriosi energeticamente può essere causata da un blocco da parte del fegato (Lr 5) della funzione di abbassare la Wei Qi (Li 15) da parte del polmone per eliminare il sangue impuro del flusso mestruale da parte dell’utero (Ki 14) e del San Jiao Inferiore (CV7).

 

Durante la prima seduta si era sentita un po’ agitata ma poi tutto è passato ed è tornata a casa tranquilla.

Nella settimana ha riavuto il flusso mestruale senza nessun dolore , meglio anche la lombalgia.

 

Durante la seconda seduta, dopo 10 minuti dalla inserzione degli aghi,  è successo quello di cui sopra.

 

Quando la pz ha cominciato a piangere e voleva andare via ho aggiunto i punti per sbloccare il diaframma : GV 9, GB 22. Ma la pz continuava a piangere e ad essere agitata con il nodo alla gola e la dispnea. Evidentemente non era colpa del diaframma!

Ho tolto tutti  gli aghi  e poi dopo un massaggio attorno all’ombellico per valutare l’interesamento di Zong Jin ho trattato con gli aghi  lo Zong Ijn (St 10 e St 11) e poi il Dai Mai con i punti : GB 41, GB 26, Sp 21(Da Bao).

Poco dopo la inserzione di questi punti e il massaggio (“carezze sulla pancia”) la pz continuava a piangere ma di gioia per aver potuto guardare senza paura il “mostro”.

 

Discussione

 

L’endometriosi[1] rappresenta il sangue impuro che non viene  eliminato completamente da parte dell’utero. Il problema spesso è secondario al polmone che non abbassa il Qi per eliminare il sangue attraverso il flusso mestruale.

Il sangue contiene lo Shen e così anche il sangue impuro ma uno shen da eliminare, da dimenticare. Il Bao Mai è il vaso che contiene sangue e collega il cuore con l’utero. La pz sentiva una sensazione che andava dalla pelvi al collo e al cuore con palpitazioni e sensazione di nodo alla gola ,praticamente riferiva il percorso del Bao Mai.

Probabilmente in questo caso la causa della endometriosi  era il polmone e il Dai Mai. Infatti la paziente riferiva una storia di ansia ed attacchi di panico di cui aveva sofferto fino a 6 anni prima. Quando è cessato il panico sono iniziati i primi sintomi di endometriosi. E’ come se i traumi affettivi pregressi di cui la pz aveva appena accennato, erano stati accantonati nella mente (sangue) , erano stati nascosti prima nel Dai Mai e nel suo ramo secondario Bao Mai ( e si manifestavano come panico) e poi  sono stati esiliati come endometriosi.

Con la prima seduta abbiamo fatto regredire il problema verso il Bao Mai (infatti il flusso mestruale non è stato doloroso già dopo la prima seduta)  e si è scatenato il panico. Poi con il Dai Mai abbiamo eliminato completamente il problema.

Adesso la pz è più tranquilla e siamo in attesa di una ecografia di controllo.

 

Dr. Dante De Berardinis

P.S. Mi scuso con i non adetti ai lavori per i quali la discussione potrà essere poco comprensibile.




[1] D. De Berardinis : Ginecologia ed ostetricia in medicina cinese.

Ansia e depressione in astinenza da farmaci

Caso clinico
M.F. Donna di 31 anni affetta da S. ansioso –depressiva in terapia con Paroxetina, 20 mg die.
La pz sta bene con la terapia antidepressiva ma non riesce a sospendere la terapia neanche in maniera graduale.
Il problema si pone un mese fa quando si accorge di essere in gravidanza e la ginecologa ha subito consigliato caldamente di sospendere la terapia anti-depressiva.
Mi telefona disperata perché alla sospensione della terapia sono iniziate una serie di sintomi psico-fisici caratterizzata da uno stato ansioso grave con palpitazioni, insonnia, stato di agitazione, tremori muscolari e fitte dolorose agli arti e al torace.
L’ansia e le fitte precordiali mi fanno pensare ad un interessamento del meridiano curioso Yin Wei Mai e tratto subito i punti:
Ki 9 , origine dello IWM
PC 6, punto chiave dello IWM
Il giorno dopo la paziente mi telefona entusiasta riferendomi che tutti i sintomi sono scomparsi e sta benissimo .
Dopo due giorni mi ritelefona e tutto è tornato come prima. Il miglioramento è durato un solo giorno.
Faccio una seconda seduta con gli stessi punti ma questa volta senza nessun miglioramento.
Consiglio di tornare a visita due giorni dopo in modo da avere tempo per pensare. Ma a lei ho detto che non c’era posto prima.
Dopo consultazione con una mia allieva decidiamo di tentare una seduta di “disintossicazione sistemica” secondo l’agopuntura giapponese riferitaci in un seminario a Roma nel 2006 del Dr. G. Bernardini.
Terapia
Ki 9
Lr 5
Li 15
St 9
TE 5

Andamento clinico

La paziente sta subito bene e dopo 7 giorni la incontro, per caso , lungo la spiaggia e mi conferma che tutta la sintomatologia è sparita e sta bene.

Discussione

Probabilmente la sintomatologia riferita dalla paziente era causata da una astinenza da Sertralina per cui abbiamo pensato di trattare i punti della “disintossicazione sistemica”. Questa “ricetta” va usata anche per crisi di astinenza di altro genere o per allergie. In pratica si tratta di attivare la funzione di drenaggio ( come spesso consigliato in fitoterapia) degli organi : Fegato, Rene, Polmone (grosso intestino, pelle), Triplo riscaldatore.
Ma analizziamo il meccanismo d’azione (secondo la S.I.D.A.):

Ki 9, E’ il punto della disintossicazione attraverso il rene. In moxa attiva la diuresi in gravidanza (esperienza personale) ed è il punto consigliato dai testi classici da usare in gravidanza alla 12°-24°-36° settimana di gestazione per eliminare le tossine ed evitare che penetrino , attraverso la placenta, nel feto.
Lr 5, drenaggio del fegato. Potrebbe trattarsi di una azione sulla vescica biliare per la sua azione Luo oppure del suo collegamento con il Dai Mai e quindi attraverso l’attivazione del drenaggio attraverso quest’ultimo.
Li 15, secondo noi, tratta la funzione di abbassamento della Wei Qi verso la pelvi e quindi al grosso intestino per attivare la funzione di eliminazione ( dell’impuro, “tossine”) verso l’esterno attraverso le feci.
St 9, punto dello Yin Qiao Mai, è il punto che (sempre secondo noi) attiva la Wei Qi verso l’alto dallo Yin Qiao Mai verso lo Yang Qiao Mai per irrorare l’esterno e la pelle in modo la eliminare “le tossine” con il sudore. (E’ l’unica spiegazione che abbiamo trovato per l’utilizzo di questo punto)
TE 5. Questo punto viene consigliato se ci sono problemi alla tiroide. La spiegazione viene dal fatto che ogni volta che vi sono problemi di tiroide (ma anche degli orifici eo del cervello eo di sudorazione) vi è un interessamento del meridiano del Triplo riscaldatore. In altre parole se vi sono sintomi agli orifici, alla testa o alla tiroide (collo) vi deve essere una qualche funzione degli organi del metabolismo del liquidi o dei solidi e il deficit dipende dal San Jiao. In questi casi è indispensabile trattare un punto del meridiano Shou Shao Yang . (vedi “Studio dei punti del San Jiao” ad opera della S.I.D.A.)

Dott.  Dante De Berardinis

S. Ansioso-depressiva da separazione

Una donna di 35 anni chiede aiuto per una depressione con ansia insorta dopo che è stata lasciata improvvisamente dal fidanzato dopo 8 anni di vita insieme apparentemente senza problemi. La storia che si ripete è sempre la stessa: il fidanzato si era innamorato di un’altra. E quando è stato scoperto in fragrante ha pronunciato le famose parole: “Ti posso spiegare”.

Sintomi:

  • Insonnia

  • Ansia

  • Depressione

  • Idea ossessiva (non riesce a pensare ad altro)

  • Inappetenza

 

Terapia:

  • Lu 7

  • PC 10

In questi casi tratto sempre il Luo Bie1 (longitudinale) del polmone che ha la funzione di “lasciar andare”, di far dimenticare , di far perdonare.

 Si usano soprattutto nelle depressioni insorte dopo un lutto.

Nei casi di depressione da sola si tratta Lu 7 + Lu 10 mentre nei casi di depressione associata ad ansia si usano i punti Lu 7 + PC 8. Lu 10 e PC 8 sono i due punti toccati dal percorso del luo Bie del polmone che parte dal punto Lu 7 e va verso la mano. .

Andamento clinico

La pz riferisce un immediato miglioramento dell’appetito e dell’insonnia ma racconta , anche dopo 3 sedute, che la depressione con l’idea ossessiva della ingiustizia subita è rimasta invariata.

Allora penso che il problema della paziente non sia solo una difficoltà a dimenticare ma che non abbia “digerito” il tradimento del fidanzato.

Terapia

  • St 21

Dopo due sedute paziente non avverte nessuna variazione della sintomatologia. Quando si usano pochi punti, almeno secondo la mia esperienza, i miglioramenti di devono avere se non dopo la prima seduta sicuramente dopo la seconda per cui decido di cambiare ancora. Non è la funzione “ministeriale” dello stomaco ad essere interessata ma piuttosto il trauma non superato.

Terapia

  • St 14

Il punto St 14 indicato da Souliè de Morant per tutti i sintomi del post trauma psichico.

Dopo la prima seduta la paziente mi telefona per ringraziarmi riferendo che stava benissimo e tutti i sintomi sono regrediti.

Torna per continuare il trattamento ma dopo la seconda seduta con il punto St 14 tutto torna come prima: depressione, idea ossessiva.

Ritorno a pensare al polmone dal momento che con Luo Bie del polmone qualcosa era cambiato.

Terapia

  • Lu 3

  • GB 18 (dolorabile alla palpazione)

Benissimo dopo la prima seduta. La pz racconta che sta molto meglio con la depressione e riesce a non pensare alla sua storia.

Continuo la terapia con questi due punti con tre sedute a cadenza settimanale. La paziente sta bene soprattutto ha preso coscienza della situazione e dice di aver superato il problema , non solo, ma che comincia a capire che ci può essere qualcosa di positivo in tutto quello che ha vissuto, che comunque è cresciuta come donna. Consiglio di fare un’ultima seduta dopo un mese salvo complicazioni.

Discussione

Il punto Lu 3 è un punto finestra del cielo e quindi ha indicazione nelle malattie psichiche, psicosomatiche o degli orifici. Come punto “finestra del cielo” agisce a livello degli orifici della testa e quindi del cervello.

A questo punto ho aggiunto il punto GB 18 che è un punto che si trova sulla testa e quindi ha una sua azione sul cervello viscere curioso che è la sede del Grande Shen.2

Nel trattamento delle malattie psichiche il prof. Jeffrey Yuen consiglia sempre di trattare il punto GB 40.

Dal momento che il punto GB 40 come punto Yuan svolge la sua azione sul midollo e sul cervello viscere curioso, sulla costituzione, possiamo pensare che quando il prof. consiglia questo punto voglia consigliare (forse solo a chi ha orecchie per intendere!) di trattare un punto della GB della testa per lavorare , così, direttamente sul cervello.

Ma perché bisogna aggiungere un punto sulla testa?

Agire sul cervello vuol dire agire sul giudizio che abbiamo sul nostro vissuto. Se non cambia il giudizio che diamo sul nostro vissuto la malattia non guarisce. La malattia stessa, infatti, ha come scopo di far cambiare il nostro giudizio e se non cambia la malattia, non guarisce oppure guarisce ma recidiva guarisce ma poi ci si ammala di un’altra malattia.

Ma perché la scelta del punto GB 18?

Perché il nome è Cheng Ling dove Cheng da riferimento all’ordine e quindi in relazione con il polmone e Ling è in relazione con lo Shen. Ma anche perché era dolorabile alla pressione.

Lo stesso Jeffrey consiglia di scegliere il punto in base al nome alle funzioni o alla dolorabilità.

 

Forse che anche Ippocrate quando ricordava che “il medico cura ma il Cielo guarisce” pensava al cervello e al Grande Shen?

Se non è chiaro qualche passaggio fate pure le domande.

 

Dr. Dante De Berardinis

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1 Lezione di Jeffrey Yuen sui meridiani secondari. Ed. Xin Shu. Roma

 

2 Lezione di Jeffrey Yuen “I disturbi dello Shen: Lo psichismi in medicina classica cinese . Ed. Xin Shu Roma 2007