Terapia senza diagnosi

Motivo della consultazione

Paziente femmina di 42 anni

Cefalea nucale in media a crisi settimanali (non a fine settimana[1]) da 10 anni .

La cefalea si accompagna a  nausea e vomito,  strane sensazioni olfattive e modificazioni dell’alvo , a volte stipsi e volte diarrea, dopo la crisi.

Altre notizie

La cefalea è insorta 10 anni fa dopo che al padre viene diagnosticato una demenza a tipo Alzhaimer e muore una cugina, a cui era particolarmente legata, in un incidente stradale

Dorme, non sogna

Flusso regolare ma candidosi vaginale in media ogni due mesi.

Diagnosi

Bo?

Terapia

  • Yang Guan (GV3)

Andamento clinico

La cefalea non è più comparsa dalla prima seduta se non qualche accenno ma senza i sintomi di accompagnamento.

Ho praticato 4 sedute settimanali .

Adesso a distanza di tre mesi la paziente sta bene.

 

Elementi per la scelta del punto senza aver fatto una diagnosi

Ho messo insieme:

  • Molte cefalea si trattano con i punti del Du Mai
  • I sintomi di accompagnamento della cefalea sono disturbi dell’olfatto (LI-LU) e dell’alvo (LI)
  • La cefalea è iniziata dopo un lutto che altera in genere il Metallo (LI-LU)
  • Candidosi vaginale ricorrente = vuoto di Yang (difesa) nella pelvi

Riassumendo troviamo che il punto GV3 :

  • E’ un punto del Du Mai
  • E’  in relazione con il colon perché si trova sulla linea orizzontale tra i due Shu del  dorso del Grosso Intestino (BL25)
  • Porta lo Yang nella pelvi (Candidosi vaginale)

Alcune brevi ricerche e considerazioni  sul punto Yang Guan

 

Nome principale

 

  •         YANG GUAN  – Barriera dello Yang

Yang (R.5650) [Versante assolato di una montagna, il versante Sud; La zona assolata di una valle – Il sole – Lo Yang (opposto a Yin).

  • Guan (R.2788) [Barra di legno che serve a chiudere la porta – Fermare, chiudere, ostruire, bloccare – Barriera che chiude la frontiera, posto di frontiera, passo, passaggio – Dogana – cancello organi di senso – Concernere, interessare, aver rapporto a – Mettere in rapporto .

 

Nome secondario

  •        YAO YANG GUAN – barriera dello Yang renale

 

Yao (R.5679) [I reni (regione lombare), i lombi, la vita – Reni, rognoni (degli animali) – (Geog.) Parte ristretta: istmo, stretto- Il centro (di un oggetto, di una storia ecc.) – Passaggio strategico]

  • Yang cf
  • Guan cf

 

Il dr. J.M.Kespi si sofferma sul nome e ricorda che si tratta di una barriera dello Yang;,  grazie a questo punto lo Yang può raggiungere il sacro ed il coccige. Consiglia quindi di utilizzarlo nelle lombalgie da vuoto di Yang .

Auteroche in sintesi afferma che questo punto:

  • Regolarizza la camera del sangue,
  • Consolida il palazzo del Jing,
  •  Elimina l’ umidità –
  • Freddo, rinforza i lombi e le ginocchia.

 

Nei vari autori classici consultati si trova: paralisi arti inferiori, astenia arti inferiori, patologie del grosso intestino,  incontinenza, dismenorrea, leucorrea, lombalgia e dolori al ginocchio. Il sintomo più in alto lo troviamo nel Da Cheng che scrive: “ Nel torcicollo si deve pungere ST12 e applicare delle moxe a GV3”.

Non ho trovato il sintomo “Cefalea”.

Non è un problema lo aggiungiamo noi della S.I.d.A.

 

Dante De Berardinis

 


[1] Nella cefalea di fine settimana avrei pensato a GB23

Una scelta obbligatoria

Motivo della consultazione

Signora di 48 anni viene in studio per un dolore di spalla sx  insorto da circa 4 mesi.

In menopausa da 6 mesi.

Non racconta altri sintomi se non una cefalea oftalmica a cadenza irregolare circa settimanale.

Come per ogni problema muscolare o tendineo che insorge appena dopo la menopausa si tratta, come ci ricorda il cap. 1 del S.W.,  di un vuoto di Jing di Fegato.

Dopo due sedute con la puntura del punto BL47 la spalla è completamente guarita ma la cefalea rimane la stessa.

Reinterrogo meglio  la paziente riguardo alla cefalea.

Si tratta di una cefalea oftalmica sx  che si irradia al mascellare superiore e alla tempia sx. Inizia spesso al mattino verso le quattro del mattino. E’  insorta 10 anni fa dopo che è stata costretta a cambiare lavoro. La paziente racconta che fu una scelta difficile ma obbligatoria per le condizioni di lavoro a cui era costretta e che non ha mai accettato completamente.

Terapia:

·        GB37, Guang Ming

·        SI17 sx

·        SI18 sx

Andamento clinico

La cefalea migliora di intensità   già dopo la prima seduta.  Dopo tre sedute la cefalea scompare.

Ho praticato ancora tre sedute mensili e la cefalea non si è fatta più vedere anche se la pz racconta che a volte e raramente  “ci prova ma poi va via come se non avesse il coraggio”.

 

Discussione

E’ chiaro che si tratta di un caso di Luo Bie (longitudinale) della Vescica Biliare per il problema della scelta di cambiare lavoro, una scelta che riguarda la direzione della propria vita. Il legame tra GB37 e SI 17 viene dal L.S. cap.5:

“La radice di Shao Yang è il punto Qiao Yin,GB44,  esso passa al punto qiu xu,GB40 si espande a Yang Fu,GB38. Penetra salendo al puntoTian Rong, SI17, sul collo,  ed entra discendendo al punto Guang Ming,GB37, punto di partenza del vaso Luo”

Ecco perché  ho aggiunto SI17 (che in antico era un punto del meridiano della GB) a sx perché nel  dolore monolaterale della testa dovrebbe essere implicato un punto “Finestra del Cielo” e SI17 è in relazione con l’occhio.

Appunti su SI17 di Jeffery Yuen:

“SI16- SI17  sono punti finestre del cielo. Questi due punti sono punti dell’anima come finestre del cielo, aprono il Cuore per permettere di vedere il tutto (in questo senso sono legati agli occhi). Sono coinvolti in sbilanciamenti della polarità. SI17 Tian Rong, apparizione celeste, permette di dissolvere il mondo, lasciarlo andare. Questo significa che la virtù, che risiede nel petto,  permette di lasciar andare ( LU), creando ottimismo (HT) . Questo punto si sceglie quando non si è capaci di fare un giuramento, quando si ha  bisogno di essere onesti con se stessi. Pungere SI17 verso la punta della lingua è come dire ci si deve rispettare, si sta chiamando con un canto la forza dello Spirito verso di se. Per esempio, se si deve scalare una montagna, a un certo punto arriva la stanchezza e si vuole riposare, ma se non ci si ferma per riposarsi, è una sfida per il corpo fisico, ed è lo Spirito che  fa andare avanti, è lo Spirito che sosterrà il corpo nell’andare avanti. Questo punto chiama lo Spirito verso la persona fisica, per far continuare le sfide del fisico nella vita”.

(Di tutte le funzioni del Piccolo Intestino, del suo meridiano principale, e dei suoi meridiani secondari ne parlerò (nel seminario preliminare) venerdì 12 ottobre in occasione del prossimo incontro del Blog sui casi clinici del 12-13-14 Ottobre. Un avviso dettagliato sarà l’oggetto di una prossima news.)

SI18 a sx è stato aggiunto perché il dolore della cefalea oftalmica si irradia al mascellare superiore e alla tempia che sono luoghi di pertinenza del meridiano del Piccolo Intestino[1]. Ma anche perché è un punto Liao, luogo della messa in latenza di conflitti non risolti.

Per capire meglio il Luo della Vescica Biliare riporto di seguito un brano della mia dispensa sul modello psico-sociale dei meridiani  Luo Bie.

Luo Bie di Vescica Biliare

I meridiani Luo ci aiutano nei problemi di interazione con l’ambiente ma il nostro compito finale ultimo è quello della salita verso il Grande Shen,  seguire il nostro progetto di vita, Ming. Quindi bisogna riprendere il percorso attraverso i meridiani principali e il punto  GB37 che aiuta a vedere la meta da raggiungere, dove è più giusto andare: il suo nome,  Guangming (luce luminosa) spiega bene questa funzione.             

Il percorso: ” Inizia al punto GB37 e va verso la periferia , ai piedi, dove prende contatto (Luo) con ST42 o Jue Yin” (Jeffrey Yuen).  GB37 permette le scelte importanti per la vita. Il percorso verso il piede indica simbolicamente il prendere una direzione nella vita ed è la capacità di scegliere di camminare verso il proprio destino. “La libertà è la capacità di scegliere il bene[2]” (non la capacità di scegliere a prescindere ma ciò che è meglio per la persona , per la vita).

Nella successione dei Luo Bie, LU7 è l’inizio, il legame tra sé e il mondo, il contatto; LI6 fa poi la connessione così di seguito si arriva a  GB 37 che è la fine, l’uomo arricchito delle esperienze si proietta nel mondo seguendo la sua natura che sarà superata, poi,  con la trasformazione che avverrà nel Luo del fegato e il passaggio alla costituzione con SP21 , CV15 e GV1.

Nel L.S. cap. 10 si parla della sintomatologia dei Luo Bie con segni di pienezza e di vuoto.

Pieno di GB37: “Jue, malattie causate dal reflusso del Qi”

La pienezza compare quando abbiamo delle persone bloccate dalla loro personalità dalle imposizioni sociali e non possono più andare da nessuna parte: la sclerosi multipla che inizia con una neurite ottica può essere un esempio. Sono persone che non hanno mai trovato sostegno nella loro crescita.

Nel vuoto “Wei”: paralisi atrofica oppure “gambe deboli, non può alzarsi”, sempre in chiave simbolica sono persone quindi che sono paralizzate dalla loro personalità fissa, che non sanno dove andare. Qui esprimono una mancanza di volontà, di scopo nella vita, mancanza di volontà di agire su qualunque cosa da cui la possibilità di un istinto suicida (quello vero). Frigidità, freddo e perdita dello Yang (lo Yang è azione della vita). Non hanno un posto dove andare, è tutto buio, manca la luce (Guang Ming), assenza di mete intellettuali.

Conclusione

Il caso clinico mi sembra interessante perché vede il punto Luo della Vescica Biliare non solo , come siamo abituati, implicato della difficoltà di una scelta per non vedere bene la soluzione. In questo caso si tratta di una scelta fatta contro la propria volontà,: la paziente era cosciente di aver scelto una strada che non corrispondeva  al proprio Ming ma ha fatto finta di non vedere e ha messo in latenza il conflitto interiore per vivere, apparentemente, senza problemi.

 

 Dante De Berardinis

 




[1] La tempia è una zona di pertinenza del MP del Piccolo Intestino e del MP della Vescica Biliare.

[2] Don Luigi Giussani

Sanguinamenti uterini

Beng Luo è un termine generale per indicare vari tipi di sanguinamento uterino: tra due cicli, dopo rapporti sessuali, menorragie, metrorragia, polimenorree, da erosione della cervice, post menopausa.
Questi diversi quadri clinici riconoscono le stesse cause.

Se il sangue è scuro siamo in presenza di un vuoto di yang di rene. Il rene Yang viene nutrito dai liquidi Ye Chiari che scendono dal polmone  (GB21) e corrisponde ai meridiani curiosi e al SJI.

Se il sangue il sangue è chiaro è il rene yin ad essere in deficit. Il rene yin viene nutrito dai liquidi Ye Torbidi che sendono dal polmone (Li 16)e corrisponde ai visceri curiosi : Utero,   midolli, ecc.

Vediamo in generale i punti più efficaci per i sanguinamenti uterini:

Acuto
– Emorragia acuta ( per esempio per fermare una metrorragia o una menorragia)
Terapia : Lr 1, SP 1, GB 35 .

Cronico
– Fegato invade la milza.

Terapia : LR 9, SP 13. Il primo punto si chiama Yin Bao (utero)  e regola l’azione del fegato sulla milza. Si può aggiungere SP 1.

– Fegato invade il cuore.
1) Il fuoco del cuore va verso il piccolo intestino e da leucorrea rosa
Terapia:
• LR 9 tratta il fegato che invade il cuore ( ma anche la milza)
• HT 8 per trattare il fuoco del cuore,
• CV 4 punto Mo del piccolo intestino e supporta la separazione tra puro ed impuro;
2)Il fuoco del cuore va verso il rene-utero e sanguinamento abbondante.
Terapia :
• LR 9 tratta il fegato che invade il cuore
• HT 8 tratta il fuoco del cuore

Per sanguinamento dopo un rapporto sessuale si intende una lesione del Chong Mai.
Può dipendere dalla presenza di polipi, di erosioni ma anche in assenza di patologia uterine.
Terapia
• ST 30 origine del Chong Mai
• KI 11 punto di Chong Mai
• KI 27 punto di Chong Mai

Quando si tratta il Chong Mai per disturbi ginecologici si deve aggiungere sempre un punto del torace di questo meridiano.
Il punto KI 27, Shu Fu, rappresenta la riunione di tutti i punti toracici del Chong Mai lungo il meridiano del rene dal Ki 22 al Ki 26.
Se il sanguinamento si associa a dolore si tratta GB 36 punto Xi.

Caso clinico
Donna di 36 anni.
Già trattata con successo due anni fa per cefalea emicranica (di cui soffriva da 10 anni) a peggioramento mestruale.
In quel tempo feci diagnosi di interessamento del meridiano curioso Chong Mai e ho trattato con i punto St 30 e Ki 22 .La cefalea scomparve dopo la seconda seduta.
(Il peggioramento mestruale, il suo carattere rigido e la sua cocciutaggine indicarono per il punto St 30 mentre la sua mania per l’ordine e la sensibilità alle ingiustizie mi fece scegliere il punto Ki 22, punto del Chong Mai nel torace in relazione con il polmone, ministro dell’ordine e della giustizia).
Un mese fa è tornata per un sanguinamento uterino continuo che dura da due mesi mentre è in gravidanza da 3 mesi.
La cefalea emicranica è ricominciata dall’inizio della gravidanza.
La puntura di Lr 9 ha risolto il sanguinamento uterino in una seduta .
Le cefalea non si è modificata con il punto Lr 9 ma è notevolmente migliorata con lo Yin Qiao Mai: Ki 6, St 9, BL 1.

Secondo la nostra esperienza (S.I.d.A.) una cefale emicranica che varia con il flusso o la gravidanza se non è Chong Mai è Yin Qiao Mai. Nei soggetti giovani bisogna ricordarsi che l’interessamento dei curiosi spesso è secondario a un non nutrimento da parte dei Liquidi Ye chiari e in quel caso aggiungere Gb 21. Ma prendetelo con le pinze e verificate con la clinica perchè questo lo diciamo solo noi.

Dr. Dante De Berardinis

Blocco del diaframma

Motivo della: Cefalea 

Pz di 77 anni. Riferisce cefalea da 5 anni  quando ha scoperto una malattia grave al marito che poi è deceduto poco tempo dopo..

La cefalea insorge tutte le notti e sveglia la paziente a volte all 3 del mattino altre volte all 4.

Altri segni clinici: stipsi, depressione, vive da sola.

Ho fatto diagnosi di LUO di polmone per il fatto che la insorgenza della sintomatologia con la malattia del marito. Dopo due sedute con Lu 7 ho notato una ecchimosi nella zone di Lu 10 per rottura dei capillari. Dopo 3 sedute nessuna variazione.

Poi a causa della insorgenza notturna ho trattato per due tre sedute con lo Yin Qiao Mai: Ki6-8, St9, BL1, GB20 senza nessun risultato.

A questo punto ho detto alla paziente di lasciar perdere e che non riuscivo ad azzeccare la terapia ma che avrei fatto alcune prove per trattare il diaframma.

Per sbloccare il Diaframma ho punto CV 17, CV 13, + i punti dolorabili sottocostali

Nessun risultato.

La cefale è scomparsa dopo la puntura di BL 46 che è il punto posteriore del diaframma insieme a BL 17, GV 9 ma questi ultimi non erano dolorabili per questo ho punto solo il punto BL 46.

Ogni volta che la terapia non dà risultati pensare ad un blocco del diaframma!

Dante