Sonno disturbato dal Dai Mai

Motivo della consultazione

Signora di 50 anni, si sveglia due volte di notte per bere  e per urinare, questa situazione dura da diversi anni e le disturba il sonno .

Fra gli altri sintomi  riferisce che talvolta la minzione le appare con un getto deviato.

Flautolenza.

Sordità dall’ orecchio destro.

Ansia per preoccupazioni familiari che le dà un risentimento sul respiro  e a livello del plesso solare, dove percepisce una sorta di fastidio.

Diagnosi

L’ intestino tenue non riceve la Wei Qi che nella notte rientra ai visceri dal punto ST12, Que Pen.

Terapia. 4 sedute con:

  • ST12

·         Punti  Si Shen Cong

·         SI1

·         ST39

L’ effetto della terapia è quello di attenuare la sete di notte  e deve alzarsi una sola volta per andare in bagno. Il fatto che avesse il getto deviato dell’urina mi fa pensare a un possibile ristagno di umidità nella pelvi, scelgo allora di modificare la terapia:

·          GB41- GB26 (Dai Mai)

·         GB22

·         CV15 (molto  dolente alla digitopressione)

Scelgo di aggiungere i punti del Bao Mai per la sintomatologia ansiosa che andando avanti nelle sedute la paziente riferisce sempre più spesso.

Già dopo la prima seduta scompare del tutto la sete e la nicturia, quindi riferisce di poter dormire l’ intera notte, l’ansia non si presenta più con la sensazione di vuoto  e fastidio al plesso solare  e sente di poter meglio gestire la situazione familiare che  permane problematica.

 

Discussione: relazione tra Dai Mai e Que Pen

 

ST12 e la latenza del Dai Mai

La relazione tra Que Pen e Dai Mai viene riferita da JY quando parla della progressione del respiro (Tian Qi)  attraverso i punti Mu:

“Quando, alla nascita, si inala la prima volta, il respiro dalle narici scende a ST12, da lì viaggia giù fino all’ ombelico , da LU1 a ST25 , poi va a Dai Mai e quindi può passare nella zona lombare e salire o scendere al contempo. Quindi va al pube a CV3  e poi sale a GB25 – LR14 – GB24, sale ancora e a livello dei capezzoli va al centro CV17 e sulla schiena e inizia a tornare giù verso CV5  e poi CV4 , CV14 , CV12 , LV13. Questo è il ciclo di creazione dei 5  elementi”.

Esiste allora un percorso i energia che va dal punto ST12 e al Dai Mai. A ST12 arriva lo Yang dei meridiani principali ma anche la Wei Qi che viene interiorizzata ai visceri e agli organi per opera dello Yin Qiao Mai.

La Wei Qi viene ai visceri per attivare la funzione di eliminazione e di assorbimento e al Dai Mai che è il meridiano curioso del “consolidamento” e della eliminazione.

Il Dai Mai ha la funzione di eliminare Fu Xie, il perverso latente, che resta nascosto in due rami secondari:

·         Zong Jin

·         Bao Mai

Vi sono delle zone a livello muscolare dove si localizza la latenza e che corrispondono, secondo noi, a Zong Jin.

Zone di latenza:

·         M. SCM

·         M. Diaframma (si àncora nella zona lombare)

·         M. Retti addominali (si possono ripercuotere sulla zona lombare)

·         M. Ileo-psoas

·         M. Paravertebrali (I glutei e il perineo si ripercuotono sulla zona lombare e sulla colonna)

L’altro vaso di latenza è il Bao Mai che è legato al Sangue  al Bao e al Cuore.

Secondo la SIdA Zong Jin è il luogo di latenza delle emozioni (Kan, inconsapevoli, Wei Qi) mentre il Bao Mai è il luogo di latenza dei sentimenti (Qing, consapevoli, Ying Qi)).

Per trattare il Dai Mai nella funzione di eliminazione, Jeffrey Yuen consiglia di aggiungere alla terapia il punto ST12.

 

Conclusione

A Que Pen la Yang Qi (che comprende Liquidi Ye chiari, Wei Qi, Yuan Qi) si interiorizza:

 

·         I liquidi Ye chiari vengono abbassati ai Visceri per passare al midollo (Punti He Speciali) e salire ai punti Shu del dorso per formare il sangue degli organi.

 

·         I liquidi Ye chiari vengono abbassati alla Vescica Biliare per formare Huang Ye che ha la funzione di purificare dall’umidità i Visceri Curiosi (GB20- Cervello; GB8-Midollo; GB29-Osso; GB26-Bao; GB22-Vasi)  e gli Zang Fu (GB 34 tutti; GB35-Cuore; GB36-Polmone; GB37-Fegato; GB38-Milza-Diaframma; GB39-Rene-Midollo)

 

·         La Wei Qi viene abbassata ai Visceri per attivare la funzione di trasmissione (al midollo) ed eliminazione.

 

·         La Wei Qi viene abbassata al Dai Mai per attivare la funzione di consolidamento ed  eliminazione.

 

 

 Vulidoca (terapeuta SIdA)

 

 

 

Lombalgia acuta

Femmina di 47 anni , nubile

Motivo della consultazione

Arriva in studio per una lombalgia acuta senza  causa apparente:  mentre raccoglieva una matita caduta a terra.

Racconta che soffre di questa stessa lombalgia  almeno tre volte l’anno.

Altri sintomi

 

Nicturia da “sempre”, due tre volte per notte

Ordinata, pignola e molto sensibile alle ingiustizie

Rinite allergia stagionale (aprile-giugno)

Dermatite da contatto per allergia al nichel

Accumulo voluminoso  di grasso livello della 7° vertebra cervicale.

Sensazione di testa confusa e difficoltà di concentrazione da alcuni anni.

Terapia

·         Lu 7

·         CV2

·         GV 14

Andamento clinico

 

Molto meglio la lombalgia dal giorno dopo ed è scomparsa dopo 4 giorni.

Dalla prima seduta non si è alzata più la notte per urinare. (state tranquilli non l’ha fatta a letto)

Dopo 4 sedute settimanali  non ha più la testa confusa : “la testa si è riaperta”. Ho consigliato di allungare la frequenza delle sedute di agopuntura a 15 giorni ma non ne vuole sapere!

Discussione

La lombalgia acuta senza sforzo è un lombalgia da interessamento del meridiano curioso Ren Mai.

Il suo punto chiave si trova sul meridiano del polmone: Lu 7. Molti sintomi infatti sono legati al polmone: allergie da contatto, rinite allergica, sensibilità alle ingiustizie e non ultimo il fatto che non si sia legata affettivamente con qualcuno.

La particolarità di questo caso clinico sta nella testa confusa e nella nicturia. Ho inquadrato questi sintomi come una difficoltà della WEI Qi  (e quindi della Yuan Qi , dal momento che i due salgono insieme lungo la colonna vertebrale verso il cervello per dare lo stato si veglia) di salire al cervello bloccata nel punto  GV 14 come dimostra l’accumulo di grasso a quel livello.

Anche i liquidi che vanno a nutrire il cervello vengono bloccati nel punto  GV 14 e ristagnano in basso provocando la nicturia . Infatti il sonno è uno dei momenti in cui avviene maggiormente la nutrizione del midollo e cervello (S.W. 33) per cui se i liquidi non possono salire si accumulano in basso alla vescica e vengono eliminati.

La morale di questo caso clinico è che quando troviamo un accumulo di grasso a livello del GV 14, pungiamolo!

 

Dr. Dante De Berardinis